Progetto

Cos'è una bonifica

Bonificare un'area vuol dire essenzialmente “pulirla”, cioè eliminare le diverse sostanze che la contaminano, alterandone le caratteristiche o compromettendone l'uso. In Italia oltre due terzi delle bonifiche e riqualificazioni avvengono su aree industriali dismesse; tale percentuale dà un'idea precisa della grave passività ambientale rappresentata da questi spazi, che invece possono tradursi in una grande opportunità di trasformazione e rilancio.

Entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono le prime quattro fasi di un processo di bonifica.

Il primo passaggio consiste nella caratterizzazione del sito al fine di individuare gli eventuali stati di contaminazione del terreno e delle acque sotterranee, determinarne l'estensione e raccogliere gli elementi necessari alle successive attività di progettazione e realizzazione degli interventi di bonifica.

Si procede poi con la progettazione preliminare, cioè lo studio della fattibilità delle diverse tipologie di intervento di bonifica e l'individuazione di quella che meglio si adatta al sito in oggetto. La scelta della tipologia di intervento viene valutata in base a considerazioni di tipo tecnico, economico, logistico e politico.

Una volta completata la progettazione preliminare viene redatto il Progetto definitivo di bonifica che entra nel dettaglio in merito alle tecnologie da applicare e fornisce tutte le indicazioni necessarie.

Tutte le fasi di progettazione nel loro percorso sono sottoposte ad una validazione/approvazione della Conferenza di Servizi composta in questo caso dal Comune di Ascoli Piceno, dalla Provincia di Ascoli Piceno, dalla Regione Marche, dall’Arpam, dalla Asl, dall’Autorità di bacino del Tronto.

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.
- Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? - chiede Kublai Kan.
- Il ponte non è sostenuto da questa o da quella pietra, - risponde Marco, - ma dalla linea dell'arco che esse formano.
Kublai Kan rimase silenzioso, riflettendo. Poi soggiunse:
- Perché mi parli delle pietre? È solo dell'arco che mi importa.
Polo risponde:
- Senza pietre non c'è arco.
(Le città invisibili, Italo Calvino)

 

Fotogallery Restart

Fotogallery storica

 

Ultime da Instagram


Iscriviti alla nostra Newsletter

Ascoli 21 è un progetto di Restart srl - P.Iva: 02040810448