News

 

Ex Sgl-Carbon, avviato il processo di bonifica: “Giornata storica…”

“Una giornata storica per la città. Adottato il programma di riqualificazione urbana “Restart” per la bonifica e la rifunzionalizzazione dell’area ex Carbon. Dopo anni di impegno (e di lotta contro la burocrazia) siamo arrivati ad un traguardo che consentirà di liberare dai veleni un’area di 27 ettari nel cuore della città. Ambiente, verde e innovazione per il futuro di Ascoli”. Così ha commentato oggi sul suo profilo Facebook il sindaco Guido Castelli, la presentazione del piano particolareggiato di riqualificazione dell’ex Carbon. Dopo varie vicissitudini con la Provincia per la bonifica della zona, è passato finalmente ieri in giunta il progetto in questione.
L’area in cui ci sono ancora i vecchi capannoni della fabbrica, 850.000 metri cubi di amianto, sarà trasformata nel più grande parco urbano della Regione Marche. Vi sorgeranno 350.000 mq di appartamenti in palazzine di quattro piani. Sarà edilizia di qualità all’insegna del risparmio energetico e della sicurezza antisismica. Assieme a questi sarà installato un polo scientifico-tecnologico, nel quale il Comune di Ascoli inviterà le grandi aziende italiane a fare ricerca, “con la speranza che qualcuna di loro possa rimanere”, commenta l’assessore all’urbanistica Luigi Lattanzi.
Il piano è la conclusione di una procedura iniziata nel 2011 quando fu stipulato un protocollo d’intesa tra Comune, Provincia e Regione Marche, associazioni industriali e sindacati. Da qui è partito l’iter molto complesso perché interessava sia l’ambito ambientale che urbanistico. L’amministrazione comunale ha risolto il problema ambientale recandosi all’Istituto Superiore di Sanità e quello burocratico con il cambio dell’indirizzo di destinazione dell’area da verde pubblico a residenziale attrezzato con polo scientifico-tecnologico.
“Il piano grazie a queste operazioni è coerente e conforme al piano regolatore generale”, garantisce Lattanzi, “È molto importante dato che il piano particolareggiato conforme va approvato solo in giunta e non necessita l’approvazione della Provincia, come invece lo avrebbe richiesto uno dall’indirizzo urbanistico”.
Il 13 agosto il piano sarà pubblicato sul sito del Comune resterà per 30 giorni di pubblicazione e 30 di eventuali osservazioni. Il 13 ottobre dovrà essere approvato.
A cavallo tra il 2018 e il 2019 dovrebbero iniziare i lavori di bonifica. “Successivamente inizierà la riqualificazione, bisogna tenere a mente che avrà una durata di medio-lungo termine”.
Il Comune si è appoggiato su investimenti privati.

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.
- Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? - chiede Kublai Kan.
- Il ponte non è sostenuto da questa o da quella pietra, - risponde Marco, - ma dalla linea dell'arco che esse formano.
Kublai Kan rimase silenzioso, riflettendo. Poi soggiunse:
- Perché mi parli delle pietre? È solo dell'arco che mi importa.
Polo risponde:
- Senza pietre non c'è arco.
(Le città invisibili, Italo Calvino)

 

Fotogallery Restart

Fotogallery storica

 

Ultime da Instagram


Iscriviti alla nostra Newsletter

Ascoli 21 è un progetto di Restart srl - P.Iva: 02040810448 - Capitale € 12.970.937
Privacy Policy - Cookie Policy